#016453
Fonte di Finanziamento
POC Metro

Investimento
260.000,00 €

Stato dei lavori

Finanziamento:

100%

Progettazione:

30%

Gara:

0%

Realizzazione:

0%

Tag
#bari vecchia #opere pubbliche #piazze e percorsi pedonali #verde pubblico 

Il progetto relativo all’apertura al pubblico dell’accesso al fossato del castello normanno-svevo di Bari rientra nel più ampio progetto del parco del castello, un progetto volto al recupero e alla riqualificazione di una delle aree del patrimonio storico-architettonico della città di maggior valore.

Questo intervento si pone in continuità con quello, già terminato, dei giardini Isabella d’Aragona, e garantisce la piena connessione tra i giardini e il castello.

La soluzione progettuale scelta ha come obiettivo quello di coniugare l’esigenza di fruizione dell’area con l’architettura dello spazio del fossato del castello.

Il progetto prevede la realizzazione di un secondo accesso in corrispondenza dell’area situata a Nord del castello, in corrispondenza dell’ingresso nella città vecchia, per cui sarà necessario preventivamente procedere allo sbancamento dell’area.

Sarà realizzato un declivio “dolce”, con pendenze adeguate e progettato seguendo le linee guida PEBA, che fungerà da nuovo ingresso al fossato, rendendolo facilmente accessibile e, di conseguenza, fruibile anche per le categorie “deboli”.

Sarà realizzato un muro di contenimento in blocchi di pietra, per delimitare il declivio; in questa operazione parte dei blocchi saranno recuperati di quelli rimossi nella realizzazione del nuovo accesso, che saranno integrati da elementi analoghi.

Il fondo del fossato sarà regolarizzato e verrà realizzato un sentiero con terra stabilizzata, effetto “terra battuta”.

Il progetto infine prevede la verifica e l’eventuale integrazione degli impianti d’illuminazione e di irrigazione.

Descrizione dei lavori del fossato del castello normanno-svevo di Bari

  • Realizzazione secondo accesso al fossato
  • Sbancamento area incolta
  • Creazione di un declivio per l’accesso al fossato, secondo le linee guida PEBA
  • Realizzazione muro di contenimento in blocchi di pietra
  • Regolarizzazione del fondo
  • Realizzazione di un sentiero in terra stabilizzata effetto “terra battuta”
  • Verifica e implementazione impianto di illuminazione e impianto d’irrigazione

Vantaggi

La riqualificazione e il recupero dell’area del castello normanno-svevo di Bari, di cui questo progetto rappresenta il secondo step, dopo la riqualificazione dei giardini Isabella D’Aragona, rappresenta un percorso intrapreso dall’Amministrazione, in collaborazione con il comitato Parco del Castello, il cui obiettivo è quello di valorizzare uno dei luoghi più suggestivi e architettonicamente importanti della città. L’intervento permetterà, inoltre, una piena fruizione dei luoghi anche alle categorie più deboli.

Come migliora la vita dei cittadini

Il progetto di riqualificazione e recupero del fossato del castello normanno-svevo restituisce alla città di Bari una delle sue opere architettonicamente più rilevanti, che finalmente sarà resa completamente funzionale e fruibile da tutta la cittadinanza.

Questo permetterà di sfruttare in maniera più efficace, anche in chiave turistica, uno spazio finora sotto utilizzato. L’intervento, inoltre, avrà un impatto positivo sul tessuto commerciale dell’area.

 

 

Questo progetto sul portale Bari Innovazione Sociale (BIS) s’inserisce nella categoria Rigenerazione Urbana

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Continuando a navigare acconsenti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi