#016453
Fonte di Finanziamento
Piano Periferie

Investimento
1.200.000,00 €

Stato dei lavori

Finanziamento:

100%

Progettazione:

100%

Gara:

100%

Realizzazione:

0%

Tag
#opere pubbliche #Patto con i Municipi #quartiere Libertà #verde pubblico 

L’intervento di riqualificazione di Piazza del Redentore è compreso nel Piano Periferie del quartiere Libertà, assieme al recupero e la riqualificazione dell’ex Manifattura Tabacchi, il progetto di riqualificazione di corso Mazzini, di via Ettore Fieramosca, di piazza Enrico De Nicola, il progetto del parco Maria Maugeri (ex Gasometro), di piazza Disfida di Barletta e via Dante.

Il progetto di rigenerazione urbana di piazza del Redentore di Bari si propone di ampliare l’offerta di spazi urbani destinati alla socialità all’interno di una zona ad alta densità abitativa come il quartiere Libertà, mediante la realizzazione di una piazza conformata ad L, di circa 5.000 mq, strettamente connessa e funzionale agli edifici.

L’intervento prevede, attraverso la rimozione della recinzione esistente su via Martiri d’Otranto che separa la chiesa del Redentore dall’area pedonale, così come richiesto dai cittadini, l’integrazione degli elementi architettonici di pertinenza della chiesa quali la scalinata, la rampa per cittadini disabili, le statue, e l’illuminazione della facciata.

La nuova illuminazione è realizzata attraverso dei corpi illuminanti a pavimento idonei ad illuminare rispettivamente il prospetto principale della chiesa e le due statue sul sagrato.

La pedonalizzazione del tratto finale di via Scipione Crisanzio, dall’incrocio con via Libertà e via Francesco Petrelli, e la pedonalizzazione definitiva del tratto di strada di via Martiri d’Otranto da via Don Bosco a via Scipione Crisanzio, attualmente chiusa al traffico in via sperimentale, viene compensata, dal punto di vista degli spazi destinati a parcheggio, dall’allargamento della sezione stradale nel tratto finale di via Martiri d’Otranto.

A seguito della pedonalizzazione, saranno invertiti i sensi di marcia di via Petrelli e della attuale parallela al tratto finale di via Crisanzio, che si trasforma nella corsia di traffic calming. In questo modo il traffico veicolare più intenso proveniente da via Brigata Bari, tramite via Libertà, e da via Crisanzio, sarà deviato verso Corso Italia tramite via Petrelli: riducendo sensibilmente il traffico di attraversamento in direzione della stazione nei tratti finali di via Martiri d’Otranto e di Corso Italia.

Il progetto prevede inoltre l’inserimento di dissuasori mobili per permettere l’eventuale ingresso dei mezzi di servizio e di emergenza davanti alla chiesa in occasione di eventi speciali.

La nuova piazza del Redentore si sviluppa su un’unica superficie senza dislivelli, in modo da abbattere le barriere architettoniche, e viene realizzata attraverso la rimozione di circa 2.500 mq di asfalto, sostituiti con una nuova pavimentazione in lastre di pietra locale (per circa 4.000 mq complessivi); vengono così evidenziati gli accessi alla chiesa, all’oratorio e alla scuola.

Sono previste la messa a dimora di 19 nuovi alberi e nuove specie arbustive da piantumare nelle aiuole e la realizzazione di un’area giochi per bambini, che ha un’estensione di circa 500 mq, realizzata inserendo un’ apposita pavimentazione antitrauma. A completamento dell’opera vengono realizzati un impianto di prima pioggia per il recupero e trattamento delle acque raccolte e uno di irrigazione a servizio di tutte le aiuole presenti sulla piazza.

La piazza viene inoltre dotata di nuovi arredi, tra cui panchine, cestini portarifiuti e rastrelliere per le biciclette. L’intervento, attraverso il potenziamento dell’impianto di illuminazione, completato con l’inserimento di 37 moderni corpi illuminanti a led, affianca le 11 telecamere per la videosorveglianza e si pone come ulteriore obiettivo quello di rendere l’area più controllata e, di conseguenza, più sicura.

Il progetto di riqualificazione di Piazza Redentore fa parte del Patto con i Municipi, un programma che conta 70 interventi di “agopuntura urbana” riguardanti lo spazio pubblico diffusi su tutta l’area comunale.

Descrizione dei lavori di piazza del Redentore di Bari:

  • Potenziamento delle aree attrezzate a giochi per i bambini
  • Sostituzione pavimentazione
  • Realizzazione degli spazi di sosta
  • Inserimento di nuovo arredo urbano
  • Potenziamento della pubblica illuminazione
  • Inserimento 10 panchine lineari monolitiche in conglomerato bianco
  • Inserimento 8 cestini porta rifiuti per raccolta differenziata
  • Inserimento 3 rastrelliere in acciaio
  • Rinnovamento delle aree verdi
  • Piantumazione alberi
  • Inversione dei sensi di marcia di via Petrelli e dei tratti finali di via Martiri d’Otranto e di corso Italia
  • Realizzazione impianto di prima pioggia per il recupero e trattamento delle acque raccolte e un impianto di irrigazione a servizio di tutte le aiuole presenti sulla piazza
  • Eliminazione barriere architettoniche

Modifiche nella viabilità

A seguito della pedonalizzazione, saranno invertiti i sensi di marcia di via Petrelli e della attuale parallela al tratto finale di via Crisanzio, che si trasformerà nella corsia di traffic calming. In questo modo il traffico veicolare più intenso proveniente da via Brigata Bari, tramite via Libertà, e da via Crisanzio, sarà deviato verso corso Italia tramite via Petrelli: in questo modo si ridurrà sensibilmente il traffico di attraversamento in direzione della stazione nei tratti finali di via Martiri d’Otranto e di corso Italia.

Vantaggi

Il progetto è finalizzato ad ampliare l’offerta di spazi urbani destinati alla socialità all’interno di una zona ad alta densità abitativa come il quartiere Libertà che, cronicamente, risulta priva di luoghi deputati a tale funzione.

Attraverso la destinazione a verde pubblico della maggior parte della superficie relativa all’intervento, le piantumazioni previste, la realizzazione di una pista ciclabile e la pedonalizzazione e gli interventi di traffic calming, si punta a migliorare la qualità della vita dei residenti rispondendo alla domanda di verde urbano di cui il quartiere è storicamente sprovvisto.

Come migliora la vita dei cittadini

Il progetto ha come obiettivo quello di migliorare l’assetto urbanistico, la convivenza sociale e la qualità di vita del quartiere, in particolare per quelle fasce “deboli” quali disabili, bambini e anziani.

Inoltre, con la previsione dell’allargamento del marciapiede antistante i locali commerciali di via Crisanzio, si cercherà di dare ulteriore impulso alle attività presenti in zona.

Con il potenziamento dell’impianto di illuminazione e la predisposizione dell’impianto di video sorveglianza (a cui dobbiamo aggiungere la previsione di una sezione distaccata dell’Arma dei carabinieri nell’ex Manifattura Tabacchi), infine, aumenterà la percezione di sicurezza degli abitanti del quartiere.

 

Cronoprogramma:

  • Progetto esecutivo approvato il 14/12/2018
  • Scadenza Bando di gara per affidamento lavori 11/01/2019

Il progetto di piazza Redentore di Bari sul portale Bari Innovazione Sociale (BIS) si inserisce nella più ampia categoria Rigenerazione Urbana.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Continuando a navigare acconsenti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi