#496DA3
Fonte di Finanziamento
Conai, Amiu, Comune di Bari

Investimento
112,00€ per abitante, Totale 30.296.000 €

Stato dei lavori

Finanziamento:

100%

Progettazione:

100%

Gara:

100%

Realizzazione:

30%

Tag
#porta a porta #raccolta differenziata #riciclo rifiuti #smaltimento rifiuti 

La modalità di raccolta dei rifiuti porta a porta è stata introdotta dal Comune di Bari nel mese di giugno del 2017 a partire dai territori del V municipio – quartiere Santo Spirito.

Dopo un mese il servizio è stato esteso al quartiere di Palese, a cui ha fatto seguito San Girolamo-Fesca.

Già nelle prime settimane, nei quartieri dove è stata introdotta la nuova modalità di raccolta, si è raggiunto il 75% di percentuale di rifiuti differenziati.

Dopo una prima fase di start up, il servizio si è esteso anche ai quartieri limitrofi San Pio e Catino e a dicembre 2017 anche al II municipio nei quartieri di san Girolamo, Fesca, Marconi, coprendo una popolazione di 50.000 cittadini.

Ad oggi, i risultati stanno premiando questa scelta: nei quartieri interessati dal nuovo servizio di raccolta, cioè Palese, Santo Spirito, Catino, San Pio, Fesca e san Girolamo, sono stati raggiunti risultati che toccano una media di 81,26% di rifiuto differenziato, di cui il 46% è rappresentato da frazione organica, il 16,27% da carta e cartone, il 10,46% da plastica e metalli e l’8,53% da vetro.

I quartieri interessati dalla raccolta rifiuti porta a porta nel 2018 sono Bari vecchia, San Paolo – Stanic, Carbonara, Ceglie e Loseto per un totale di oltre 76.000 abitanti e un superficie molto estesa.

Vantaggi

Differenziare in modo corretto i propri rifiuti porta una serie benefici all’ambiente e alla comunità, diminuendo il livello di inquinamento e rendendo le strade più pulite.

Gli effetti positivi sono anche di carattere economico, infatti:

  1. Diminuiscono i costi di smaltimento (meno rifiuti indifferenziati si portano in discarica, meno si paga per il loro smaltimento)
  2. Si ottimizzano le operazioni di raccolta
  3. Si favorisce l’utilizzo di materiali riciclati

Come migliora la vita dei cittadini

Nelle aree in cui è stata introdotta la raccolta di rifiuti porta a porta (oltre ai vantaggi che ne derivano sia dal punto di vista ambientale che economico di cui abbiamo già parlato) l’assenza dei cassonetti rappresenta un miglioramento in termini di decoro urbano e di salubrità dell’aria respirata limitando, ad esempio, l’abbandono dei sacchetti dei rifiuti in prossimità dei cassetti.

 

Questo progetto sul portale Bari Innovazione Sociale (BIS) si inserisce nella categoria Ambiente ed Energia.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Continuando a navigare acconsenti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi