#a83628
Fonte di Finanziamento
Regione Puglia

Investimento
15.000.000 €

Stato dei lavori

Finanziamento:

100%

Progettazione:

30%

Gara:

0%

Realizzazione:

0%

Tag
#quartiere san Pasquale #verde pubblico 

La vicenda della Fibronit rappresenta una dolorosa e tragica parentesi, ancora non del tutto chiusa, per la città di Bari. Ci sono voluti quasi vent’anni di impegno del Comitato cittadino Fibronit per arrivare alla bonifica ed al Parco della Rinascita. Il parco, come i cittadini lo immaginano e lo vogliono, come se fosse la loro casa con i ricordi che essa custodisce.

In questa ottica il Comitato ha voluto fortemente che il progetto fosse il più partecipato possibile e fosse il risultato di un reale confronto interdisciplinare così come richiede la complessità dell’intervento.

Nei mesi tra marzo e giugno 2018 è stato attivato quindi un processo partecipativo che ha coinvolto i cittadini, la consulta per l’ambiente, le associazioni, le scuole, gli ordini professionali. Dalla partecipazione sono emerse delle esigenze e delle linee guida che sono state alla base della prima organizzazione delle aree del parco.

Sono state acquisite le informazioni in merito alla viabilità ciclopedonale a farsi.

È stata confermata la possibilità di utilizzare il capannone ex-Bricorama e la possibilità di prevedere un ponte scavalca ferrovia per il collegamento con il quartiere San Pasquale in prossimità del campus.

In questa fase il gruppo di progettazione ha fatto delle ipotesi per una distribuzione delle attività e delle funzioni, delle ipotesi per la realizzazione del verde, delle ipotesi per la recinzione.

Il progetto Parco della Rinascita sul portale Bari Innovazione Sociale (BIS) si inserisce nella categoria Grandi Opere.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Continuando a navigare acconsenti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi