Il progetto RCU

Il programma RCU- Reti Civiche Urbane mira a rafforzare l’identità territoriale e il capitale sociale dei quartieri della città.

Obiettivi di RCU

Promuovere e sostenere la creazione di 12 reti civiche urbane (RCU) finalizzate alla elaborazione e gestione dal basso di programmi organici e multidimensionali di animazione, attivazione comunitaria e di innovazione sociale e culturale.

A chi è rivolto

Il programma si rivolge ad Associazioni, soggetti del terzo settore, comitati territoriali, parrocchie, fondazioni, imprese, scuole, cittadini. 

La programmazione

Il Comune ha suddiviso la città in 12 quartieri, assegnando un budget a ciascuno sulla base di parametri demografici e socioeconomici.

Tutti i soggetti devono essere attivi su ciascun quartiere (Associazioni, soggetti del terzo settore, comitati territoriali, parrocchie, fondazioni, imprese, scuole, cittadini) e sono invitati a costituirsi nella forma di rete civica urbana per elaborare e gestire in forma condivisa un programma (su 18 mesi) di animazione socio-culturale che coinvolga il numero più ampio di residenti.

Ciascuna proposta, modulata sulla base del plafond predefinito, deve essere in grado di mobilitare sul territorio competenze, risorse e conoscenze attraverso pratiche collaborative di ri-significazione dei luoghi e dei riferimenti materiali, simbolici e spaziali dei quartieri.

Le RCU rappresentano una vera e propria sfida in termini di autodeterminazione e di elaborazione partecipativa di un modello comunitario di cittadinanza attiva.

X